Il mondo attraverso i miei occhi

Articoli con tag ‘youtube’

Il tormentone Harlem Shake

E’ arrivato il nuovo tormentone virale della rete, si chiama Harlem Shake e da qualche settimana sta letteralmente imperversando e facendo impazzire milioni di persone. Cos’è? Proverò a spiegarvelo:

Quelli di The Harlem Shake sono una serie di video (ormai più di 17mila differenti su Youtube) basati su 30 secondi dell’omonimo pezzo dance del Dj Baauer (dj e produttore americano). Nei primi 15 secondi del video una persona, da sola o in mezzo ad altre, balla al ritmo di musica ma quando “esplodono” i beat l’immagine cambia e tutte le persone iniziano a ballare sfrenatamente spesso vestite con costumi strani e in pose improbabili.

Più facile a vedersi che a dirsi ovviamente ma fatto sta che in rete sono decine le compilation basate su questo pezzo ed il numero di video è in costante crescita, alcuni originali e altri meno s’intende.

Ne sentiremo sicuramene parlare e nel frattempo vi propongo una delle compilation delle tante che potete divertirvi a cercare in rete. Per chi vuole approfondire vi propongo anche il brano completo Harlem Shake di Dj Baauer.

Buona visione.

Annunci

Nuovo fenomeno in arrivo dall’Asia

108 milioni di visualizzazioni su Youtube. Più di 3 milioni di copie vendute in patria. Nella Top30 di Svezia, Danimarca e Paesi Bassi. Non sto parlando di un’affermata star internazionale ma del nuovo fenomeno musicale che sta acquistando popolarità di giorno in giorno.

Si tratta di “Gangnam Style“, canzone pop-dance del rapper PSY (acronimo di Park Jae-Sang), primo vero successo internazionale di una canzone made in Corea del Sud. Uscito solo lo scorso 15 luglio, il video ha in poco tempo totalizzato milioni di visualizzazioni su Youtube e il numero è in costante crescita.

Il video, comico e apparentemente demenziale è trainato da un motivo dance molto orecchiabile e da un ballo con una coreografia semplice e d’impatto e che lui stesso definisce “stile cavalcata“. Oltre a curiosi personagggi ne è protagonista lo stesso simpatico autore 34enne che non è sconosciuto nell’ambiente discografico poichè già da 12 anni è autore di musica e video spesso considerati irriverenti (e censurati!)  in patria.

Il titolo della canzone “Gangnam Style” prende il nome da un distretto di Seul abitato dalla parte agiata della città (una sorta di Beverly Hills sudcoreana). Nel testo si prende in  giro sia quelli che per un caffè in un bar alla moda spendono quanto un pranzo (in quel distretto si concentra circa il 7% dell’intero PIL del paese) sia quelli che fanno di tutto per sembrare ricchi: ad esempio nel video c’è la scena sulla spiaggia che si rivela essere  un parco giochi.

Negli Stati Uniti la Gangnam-mania già impazza con il suo balletto già ed è tale il successo da incassare gli apprezzamenti di artisti come Flo-rida e Justin Bieber, dai quali l’artista sudcoreano ha già ricevuto proposte di duetti.

Sono convinto che ne sentiremo parlare ancora è chissà se Gangnam Style e il suo ballo da rodeo riusciranno a passare in radio e tv musicali anche in Italia. Ora non vi resta che ascoltarlo.

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: