Il mondo attraverso i miei occhi

Articoli con tag ‘whatsapp’

I messaggi che ti fanno guadagnare

Abbiamo iniziato con gli SMS a pagamento, stiamo attraversando l’era della messaggistica gratuita con Whatsapp, Viber  e Co., cosa ci può riservare il futuro?

Essere pagati per inviare messaggi potrebbe essere un’idea. Utopia? No, quest’idea è già diventata realtà con Chad2win. L’applicazione spagnola, scaricabile per android e iphone, che promette di redistribuire il 30% degli utili pubblicitari agli utenti registrati al proprio servizio di messaggistica istantanea.

chad2winLo scotto da pagare è naturalmente rappresentato da banner pubblicitari di 5′ l’uno che di tanto in tanto appaiono all’interno delle vostre conversazioni. Il banner non si presenta affatto fastidioso e potrete tranquillamente continuare a messaggiare decidendo se cliccarvi sopra o no. Sostanzialmente nulla di diverso dagli spot di Youtube prima dei video. Un complesso algoritmo calcolerà i vostri messaggi mandati e ricevuti e  i vostri clic sui banner tirando fuori un valore che verrà convertito in denaro che vi verrà accreditato sul vostro conto corrente, conto PayPal o che potrete devolvere ad un ente no-profit. La soglia massima di guadagno è di 25€ mensili.

Altro “sacrificio” che l’applicazione chiede è il fornire alcuni dati personali (non più di quelli che condividete su Facebook) al fine di ottenere un profilo utile a chi gestisce la pubblicità e altresì di fornire indicazioni agli investitori.

Insomma una trovata originale che vede già 300.000 iscritti. Certo gli investimenti in pubblicità dovranno essere davvero sostanziosi affinché si possa distribuire a tutti gli utenti una cifra decente ma l’idea è sicuramente innovativa e la possibilità di guadagnare qualcosa, di questi tempi, non è per niente da sottovalutare.

L’universo della messaggistica istantanea è ormai vasto e staremo a vedere se il giovane Chad2win (fusione tra chat e advertising) riuscirà a ritagliarsi un posto tra i protagonisti.

Alla ricerca della chat perduta

Come forse è capitato ad altri, la notizia che ora Whatsapp, il famoso programma di messaggistica da cellulari, sarà a pagamento (0,89€/anno dopo il primo anno gratis) ha scatenato in me la curiosità di cercare alternative valide.

Oddio, probabilmente sarei sapravvissuto lo stesso anche senza (ma dai!?) ma anche per una questione di curiosità ho deciso si esplorare altri lidi. Non che la rete non ne metta a disposizione un’infinità ma trovare quello giusto mi sta risultanto meno facile del previsto.

Proviamo a fare una carrellata di quei programmi nei quali mi sono imbattuto:

Viber. Probabilmente uno dei più conosciuti dopo Whatsapp anche per il fatto che spesso li si nstalla entrambi per il fatto che Viber in più ha la possibilità di effettuare delle chiamate vocali tramite la rete verso altri amici che hanno installato il programma sul loro cellulare. Cosa c’è di diverso a parte questo? Sostanzialmente nella chat ci sono meno “faccine” ma in compenso è simpatico il fatto che appena ricevete un messaggio, qualunque cosa stiate facendo, vi si apre una finestra dove potete rispondere direttamente al messaggio. Può piacere o no, a seconda di che tipo di messaggi ricevete e se volete farlo sapere o meno a chi vi sta a fianco.

Pregi: ha la chiamata vocale ed è molto diffuso. Difetti: ha poche faccine e la chiamata vocale è un po’ metallica.

Tango. E’ un programma abbastanza completo visto che come pochi (Skype e forse pochi altri!) implementa videochiamata, chiamata vocale e messaggistica. Non ha le famose “faccine” ma permette di inviare dei messaggi animati. Una delle sue particolarità sta anche nel fatto che funziona anche da Pc per cui è possibile chattare e videochiamarsi anche da dispositivi mobili a desktop.

Pregi: è abbastanza completo. Difetti: non è molto diffuso, la qualità delle chiamate è tutta da verificare e l’interfaccia è un po’ scarna.

Skype. Pochi quelli che non lo conoscono seppure per cellulari il servizio sembra non essere mai decollato. Da qualche mese il famoso programma della Microsoft integra anche il vecchio Windows Messenger ormai chiuso ma trovare chi usa Skype per la messaggistica istantanea è praticamente un’impresa. Dall’altra parte però a mio parere rimane sempre il massimo per la videochiamata che resta abbastansta fluida e di qualità anche sotto copertura 3G e non Wi-Fi.

Pregi: la videochiamata di qualità. Difetti: Appare un po’ vecchio e su dispositivi mobili è un po’ lento ad aprirsi. La messaggistica istantanea è poco proponibile.

Sorvolo sulla messaggistica e le chiamate dei programmi Google (Google Messenger e Google Talk) perchè mi sembrano troppo complicati e macchinosi e richiedono un account google che non tutti necessariamente hanno.

La mia ricerca continua e da provare ne restano ancora tanti. Vedremo nelle prossime puntate. Voi cosa usate e cosa preferite?

messaggistica

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: