Il mondo attraverso i miei occhi

Articoli con tag ‘tormentone’

Dalla Russia con calore

Se la primavera quest’anno è andata via senza farsi sentire, l’estate è ormai alle porte ed ecco partire la caccia al tormentone.

Oggi vi propongo il nuovo singolo delle Serebro “Mi mi mi” che si candida ad essere uno dei motivi che ci girerà in testa per tutta la stagione. Il video, uscito appena 3 giorni fa ha già totalizzato 200 mila visualizzazioni su Youtube e i passaggi radiofonici si stanno pian piano moltiplicando.

mi mi mi - serebroLe tre ragazze russe (Olga, Elena e Anastasia) tentano di bissare il successo dello scorso anno “Mama Lover” che le ha viste spopolare in tutto il mondo. Gli ingredienti per un “successo” (!?) ci sono tutti: bikini, pose sexy, sguardi ammiccanti, insomma quasi gli stessi del precedente singolo.

Ovviamente il motivetto è semplice e il testo da dimenticare  ma se proprio volete farvi del male lo trovate qui

Sono sicuro che “Mi mi mi” sarà una delle hit dell’estate e tra breve sono convinto che ce la ritroveremo anche in uno degli stacchetti  delle Veline.

Ai posteri l’ardua sentenza.

Curiosità e segreti del Pulcino Pio

Non si può negare che a torto o a ragione Il pulcino Pio sia diventato il nuovo fenomeno dell’estate. Nato prima solo in radio e su internet ora con più di 18 milioni di visualizzazioni, si è poi esteso anche in tv e dal vivo con balli di gruppo in spiaggia.

Talmente è grande il successo di questa simpatica (alcuni storceranno il naso) filastrocca che ne hanno parlato addirittura quasi tutti i principali Tg, compresi Tg1 e Tg5.

La canzone, che nella forma è una sorta di Alla fiera dell’est di Branduardi fusa con Nella vecchia fattoria, è un altro prodotto di Radio Globo che abbiamo già conosciuto per i successi (?) di Ostia Beach e Resto a Roma, rispettivamente rifacimenti di Mr. Saxo beat di Alexandra Stan e Endless Summer di Oceana.

E fino a qui quello che quasi tutti sanno ma proverò a svelarvi qualche curiosità.

Morgana Giovannetti

Morgana ai tempi del Bagaglino

L’interprete della canzone è Morgana Giovannetti ora speaker radiofonica e autrice di testi teatrali che i più bravi ricorderanno come la piccola Morgana che faceva le imitazioni nelle trasmissioni del Bagaglino degli anni ’90 (Creme Caramel, Saluti e Baci, Bucce di Banana e Champagne).

La stessa autrice in un intervista al blog di Davide Maggio confessa: “non ci aspettavamo neppure lontanamente un successo di questa portata”.

Un successo sì, che alcuni però hanno accusato essere un plagio.

Dheymerson Farias

Si un plagio, perchè se si naviga un po’ su internet si scopre che esiste una versione brasiliana del pulcino Pio ossia O pintinho più che su internet si trova interpretata da un simpatico bambino, Dheymerson Farias e che ha già spopolato in terra latina lo scorso anno.

Allora tutto vero, uno scopiazzamento internazionale per il successo dell’estate? I detrattori, gli accusatori di plagio hanno visto giusto?

E invece no, perchè approfondendo la questione la soluzione dell’enigma ce la da’ direttamente uno dei diretti interessati, l’editore di Radio Globo e Amm. Unico della società Globo Records S.r.l  Bruno Benvenuti attraverso un comunicato apparso sulla pagina facebook della radio.

“Globo Records S.r.l. – scrive Benvenuti – ha acquisito, dagli aventi diritto originali, i diritti di elaborazione, di traduzione e adattamento dell’opera musicale “O Pintinho Piu”, titolo alternativo dell’opera musicale “O Pintinho””

E adesso cos’è l’opera O Pintinho? E si alla fine tutto parte da una filastrocca creata da un certo Erisvaldo Da Silva ben 27 anni fa e interpretata per la prima volta dal “Trio Nortista” del quale da Silva faceva parte.

Quindi a quanto pare  i sostenitori del plagio rimarranno a bocca asciutta vista la regolarità dell’operazione di Radio Globo a cui se non altro va il merito di averci visto lungo e acquistare i diritti della canzone, a differenza degli interpreti della versione brasiliana dell’anno scorso che pure ha avuto il suo successo in patria.

Quante curiosità dietro l’amata quanto odiata filastrocca e a proposito, la versione brasiliana al posto del trattore ha un finale diverso con tanto di doppio senso: “Na casa està um viado“, viado che in brasiliano significa sia cervo che travestito.

Il finale italiano è ben diverso e quindi mi sembra il caso concludere con un Riposa in pace pulcino Pio.

Estate senza fine

Non sono certo che diventerà il nuovo tormentone dell’estate ma da qualche giorno la sto vedendo trasmessa più frequentemente da alcune tv musicali. Si tratta della canzone Endless summer della cantante tedesca di origini martinicane Oceana (Oceana Mahlmann, 30), colonna sonora ufficiale degli Europei di calcio 2012.

Per chi segue questo evento  non sarà certo passata inosservata, grazie anche allo stacchetto che viene trasmesso praticamente ad ogni pausa pubblicitaria. Certo la canzone non è trainata dalla fama della sua interprete come il Wakawaka di due anni fa (Shakira) ma penso che la sentiremo anche quando il torneo continentale sarà ormai archiviato (speriamo con un buon risultato della nostra nazionale!).

Il ritmo ce l’ha tutto ed ha tutte le caratteristiche del tormentone estivo. Devo confessare che personalmente l’ascolto con piacere. Lascio giudicare a voi se Endless summer ha le carte in regola per accompagnarci anche sulle spiagge in questa calda estate.

Il video, che trovate in fondo, è stato girato tra  spiagge caraibiche, Varsavia e Kiev (gli Europei si svolgono in Polonia e Ucraina) e oltre a presentarci molti stadi e città che stanno ospitando il torneo, ci mostra anche spezzoni di partite delle varie nazionali in gara tra le quali possiamo notare volti noti del calcio internazionale come Zlatan Ibrahimovic, Wayne Rooney, Robert Lewandowski, Fernando Torres, Bastian Schweinsteiger, David Villa e David Trezeguet.

Oh, se ti prendo

Oggi ho ascoltato un po’ meglio la canzone di Michael Telò “Ai se eu te pego”, tormentone carioca che sta letteralmente facendo impazzire il Brasile. Il brano, dal titolo intrigante (Oh, se ti prendo) ha un testo davvero semplice se tradotto ma quello che colpisce è il motivetto che risulta da subito davvero orecchiabile, al quale si aggiunge il balletto stile “Asereje” di qualche anno fa.   In Italia si sta diffondendo grazie al video, apparso su youtube, dei brasiliani del Milan Pato, Robinho e Thiago Silva che si divertono, in viaggio in treno, a cantarla con tanto di balletto annesso.

Non so se riuscirà a diventare un tormentone anche da noi, ma per ora ne ha già parlato qualche tg (per via dei giocatori del Milan) e oggi ho visto ballarci le Veline a Striscia la Notizia. Mi sembra un buon inizio.

Certo è che la musica brasiliana, che piaccia o no, ha qualcosa di transcinate in modo intrinseco, e vi posso dire che pervade davvero la vita di ognuno in patria. Mio cognato mi ha mostrato dei video di un suo soggiorno in Brasile ed è incredibiile come riescano in un attimo ad improvvisare dei piccoli concerti praticamente dal nulla, con tanto di musica e balli.

Potere della musica.  A voi giudicare la canzone e poi ai posteri l’ardua sentenza.

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: