Il mondo attraverso i miei occhi

Articoli con tag ‘shibari’

Altro che legata a un granello di sabbia

Diciamoci la verità, quanti di voi dopo un particolare fatto di cronaca di questi giorni è andato su internet a cercare la parola Shibari?

Tutto parte da un triste fatto di cronaca di sabato che ha visto una 24enne morire a causa di un gioco erotico finito male, lo shibari appunto.

Dimenticando per un attimo il tragico epilogo della storia, soffermiamoci e scopriamo qualcosa in più su questo shibari anche uscendo dalla semplice connotazione erotica.

Lo Shibari (o Kinbaku nell’accezione erotica della pratica) è considerata una delle tante forme artistiche giapponesi e nacque intorno al 1400 come tecnica d’imprigionamento. Questo perchè in terre dove scarseggiava il metallo erano invece abbondanti iuta e canapa per le funi. La legatura era inoltre usata ad esempio per legare l’armatura o per fissare la sella ai cavalli.

Con il passare dei secoli l’abilità acquisita nella legatura ha assunto anche una valenza artistica e la corda è diventata come il pennello per il pittore, permettendo al Nawashi (colui che esegue la legatura) di mettere in evidenza i contrasti che la corda crea con le curve del corpo femminile rendendolo capace di esaltarlo e di creare disegni e  forme geometriche.

Da qui il passo verso l’eros è breve e purtroppo questa volta l’arte finisce per essere rappresentata in uno squallido locale caldaia in un garage, dove purtroppo la trasgressione ha trovato il suo più tragico epilogo.

Anche qui ci accorgiamo che i tempi cambiano e altro che immaginare la propria donna legata a un granello di sabbia come Nico Fidenco.

Meditate gente…meditate.

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: