Il mondo attraverso i miei occhi

Articoli con tag ‘settembre’

Bentornati!

Bentornati in questo 2 di settembre che sembra segnare la fine dell’estate se non altro almeno dal punto di vista climatico. E un bentornato anche al blog che dopo una pausa estiva riprende la pibblicazione.

Tempi di bilanci? Tempo di bilance per chi magari durante la prova costume si è dato anche ai piaceri della cucina?

Per me un’estate decisamente tranquilla tra casa e lavoro e il costante combattimento contro gli ormai famosi anticicloni africani che ci hanno fatto boccheggiare.

A proposito, che ne pensate della nuova moda estiva: Caronte, Lucifero? Ormai anche il caldo è stato etichettato e come se non bastasse per contrasto quando inizia a tirare un po’ d’aria fresca ecco spuntare nomi come Beatrice, Virgilio, Poppea.

Un’estate all’insegna della crisi con un calo di presenze nei luoghi di vacanza stimato dagli albergatori di circa il 20% e con più del 60% degli italiani che ha deciso di rimanere a casa o preferire un semplice weekend ai classici 7-10 giorni di vacanza.

Estate di Olimpiadi e Europei di calcio che potevano andare meglio, di spread, di tasse, di repliche in tv e caccia alle nuove veline. Estate di tormentoni (uno tra tutti il Pulcino pio del quale parlerò tra qualche giorno dandovi qualche curiosità!), di passeggiate in riva al mare e di aria condizionata a palla, di negozi quasi tutti aperti e città non più vuote.

Qualunque sia stata la vostra estate mi auguro sia stata all’altezza delle vostre aspettative e se c’è ancora qualcosa che avreste voluto fare non demordete, settimana prossima tornerà di nuovo il caldo a regalarci forse gli ultimi scampoli d’estate.

Settembre in poesia (o quasi)

Tanto per proseguire col filone che ormai è arrivato settembre, vi propongo una mia vecchia poesia scritta per un amico per il quale l’arrivo di settembre avrebbe segnato la fine o meno di una storia d’amore. Spero vi piaccia, d’altronde non sono certo un poeta.

SETTEMBRE

Te l’ho detto tutto di un fiato
Ti amo!
Mi sa l’ho detto piano,
non mi hai ascoltato.
Non volevo perderti
eppur mi stai lasciando,
se non con le parole
con i tuoi sguardi ormai.
Settembre in una lacrima
arrivò un giorno,
troppo presto
o al tempo giusto,
chi lo sa.
Ho chiuso le finestre
per quel tuo vento freddo,
ma ormai sono ammalato
e non so più guarire.
Settembre si avvicina,
ogni giorno ne porta un po’ con se
con qualche foglia secca
presagio dell’autunno.
Io aspetto qui seduto
ad assaporare il sole
ogni giorno un po’ più pallido
ma che riscalda ancora.
Settembre verrà presto
o forse non verrà,
lo scopriremo insieme
o forse…chi lo sa.

Risveglio settembrino

Ebbene si, è ufficiale. Sono tornati tutti. Oggi sono uscito di casa pensando ancora di trovare strade libere, di parcheggiare con l’imbarazzo della scelta, di girare avendo la piacevole sensazione di trovarti in un tranquillo paese di provincia.

Lo devo dire, stava per scendermi la lacrimuccia quando mi sono ritrovato centinaia di macchine parcheggiate, gente a piedi, nei negozi, ho iniziato a pensare che avessero spostato il casello autostradale e i vacanzieri fossero usciti direttamente lì dov’ero io, ancora con la sabbia tra le dita.

Era troppo bello per durare. Per chi è rimasto in città ad agosto questo è un momento a dir poco traumatico, un drammatico e improvviso ritorno  alla realtà dopo quel sogno estivo.

Quasi tutti ormai sono tornati, lunedì inizia la nuova stagione di programmi tv, tra un po’ riaprono le scuole… ma non sarà mica già finita l’estate?

Si ritorna in pista ragazzi. Buon traffico a tutti!

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: