Il mondo attraverso i miei occhi

Articoli con tag ‘partiti’

Elezioni 2013

elezioni 2013Sebbene non mi interesso tanto di politica, in questo particolare momento storico, per così dire, ho deciso di seguire la maratora delle elezioni iniziata pressocchè  a reti unificate poco prima delle 15 (orario di chiusura delle urne).

A tratti mi sono sentito quasi come Fantozzi davanti alla partita dell’Italia, solo che al posto della birra ghiacciata e la frittatona di cipolle, i miei compagni sono stati telecomando e computer. Ho in pratica fatto un po’ di zapping qua e la per le reti che trasmettevano speciali sulle elezioni e vi ho aggiunto un po’ di televideo e un po’ di sito del Ministero dell’Interno per i dati aggiornati.

Ad ogni modo la solita confusione: istant pole, proiezioni, dati incomprensibili, commenti e considerazioni pressochè inutili delle prime ore. Di ora in ora si analizzano dati, si intervistano esponenti di tutti i partiti e i dati delle 15.30 rischiano di essere il contrario di quelli delle 21.30. Insomma l’incertezza regna sovrana, un po’ quella che si è insinuata in ognuno di noi in questa tornata elettorale ricca di colpi di scena fin dalla vigilia.

Non so chi vincerà e chi avrà la responsabilità di governare in questo momento dfficile per l’Italia e non solo, fatto sta che l’impresa sarà ardua per chiunque visto che probabilmente si ripresenteranno problemi di governabilità soprattutto al Senato.

Quello che da profano posso notare e lo scarso interesse (75% di votanti, 6% in meno del 2008) e la mancanza di fiducia degli italiani nella politica tutta. Ne ha beneficiato a questo punto il Movimento 5 Stelle di Grillo che conquisterà quasi sicuramente circa il 25% dei voti ma che dovrà dimostrare nei fatti la diversità dai partiti classici che tanto critica.

Purtroppo mi sa che anche questa volta, comunque vada, vivremo ancora un periodo d’incertezza. Staremo a vedere, intanto mi sorbisco qualche altro speciale elezioni e incrocio le dita, sebbene non vi dirò per chi (vi dico solo che non è Berlusconi!).

Se mi permettete una chiusa, l’Italia ancora una volta mi sembra apparsa troppo credulona.

Meditate gente…meditate.

Scandali politici

Proprio un paio di giorni fa il Ministro della Giustizia Severino ha dichiarato che ci troviamo di fronte ad un’altra Tangentopoli. Se nel ’92 furono lo scandalo delle tangeni prese dai politici per appalti pubblici, ora nella bufera sono finiti i partiti politici e i loro rappresentanti a vari livelli.

Non sarò esaustito e sicuramente dimenticherò qualcuno ma sicuramente ricordiamo lo scandalo di Lusi del Pd, quello di Renzo Bossi (alias il Trota) della Lega Nord e vari esponenti della giunta Formigoni in Lombardia, il recente caso di Fiorito del Pdl e quello di Maruccio dell’Idv.

Senza stare qui a sviscerare fatti ben noti, quello che sostanzialmente li accumuna è di essere stai accusati di aver usato soldi del partito, quindi fondi pubblici, per scopi personali.  Quello che mi premeva era fare una considerazione: ma è un caso che si stiano scoprendo gli altarini di un po’ tutti i partiti politici proprio in mancanza di un governo politico?

A me da’ l’idea che con l’avvento di un governo tecnico si siano rotti degli equilibri e sia iniziata una specie di sotterranea guerra di tutti contro tutti. E’ normale che in tanti anni non siano venuti fuori così evidenti squilibri nei conti dei partiti? E’ normale che nessuno sapesse e che siano caduti tutti dal pero di fronte a dei fatti che avrebbero dovuto oggettivamente sapere?

E’ verosimile pensare che tutto ad un tratto gli investigatori si siano svegliati e abbiano scoperto tutti gli altarini? Mi viene più che altro da pensare, invece, che i partitii non possano più contare sulla “copertura” di un governo politico e che questo li esponga maggiormente ad azioni investigative.

Oppure la presenza di un governo tecnico e la spasmodica lotta per guadagnarsi il consenso in vista delle elezioni ha messo in atto una specie di faida tra i partiti con esponenti più o meno noti di un partito fatti cadere volontariamente da un altro partito. Infatti la par condicio sembra essere entrata anche negli scandali.

Sono solo congetture e probabilmete sembra più la trama di un romanzo per gli amanti del complotto, ma a mio modesto parere quello che sta succedendo è strano, soprattutto in questo momento.

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: