Il mondo attraverso i miei occhi

Articoli con tag ‘parlare’

Sfogo

Alle volte vorrei gridare al mondo chi sono, cosa penso veramente, senza nascondermi dietro la maschera del quieto vivere. Lasciarmi andare per una volta, senza i freni dell’educazione, della formalità, delle parole di circostanza. Per una volta forse sarei me stesso, nella vita, nel lavoro, nei rapporti di tutti i giorni. Invece poi lascio perdere, quando la rabbia e le parole mi salgono dallo stomaco le lascio spegnersi in gola, appassire lentamente e con un respiro le lascio volare via dal naso.

Forse meglio chi sbotta, chi non lascia perdere, chi risponde a tono senza pensare alle conseguenze. Non so, forse la virtù sta nel mezzo, analizzare le situazioni e decidere poi cosa sia meglio fare ma peccato che quando si pensi a cosa dire, cosa fare, come rispondere, sia quasi sempre troppo tardi.

Mi consolo pensando alla famosa frase bliblica: “Beati i miti, perché erediteranno la terra”, nell’attesa ci arrangeremo.

Meditate gente…meditate.

Eduardo e la forza della parola.

Sabato guardavo una commedia di Eduardo De Filippo in tv, Napoli Milionaria. A parte la trama in se quello che sempre mi affascina delle sue commedie e come sappia sfruttare i silenzi, le pause, la mimica, come dalle scene più statiche si tragga il massimo della sua arte.

Certo altri tempi, anche nelle storie narrate, dove ironia e dramma si fondono perfettamente e il bianco e nero dona un non so che di affascinante. Poi la Napoli dei bassi, del tirare a campare, della socialità estrema (così la definirei) che pian piano anche a Napoli stiamo perdendo.

Devo dire che ho invidiato le chiacchierate attorno ad un tavolo, quel silenzio, il dare risalto alla parola viva, darle in ogni momento il giusto rilievo. Cose che forse abbiamo perso, ritrovandoci a parlare (se ci riusciamo!) in fretta, tra una cosa e l’altra, dopo una giornata frenetica, magari con il perenne sottofondo della tv.

Ho invidiato quel parlarsi vissuto come momento indipendente da tutto il resto e non come qualcosa da riuscire ad infilare tra gli impegni della giornata. Forse riscoprire il piacere di sedersi attorno ad un tavolo solo per fare quattro chiacchiere risolverebbe molti problemi familiari mentre invece oggi il tran tran della vita fa risultare più veloce mandarsi a quel paese.

Meditate gente…meditate.

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: