Il mondo attraverso i miei occhi

Articoli con tag ‘messaggistica’

Smartphone e sicurezza stradale

Mi sono già interessato in passato di sicurezza in auto e anche oggi voglio parlarvene postandovi un video tratto dalla campagna del Ministero dei Trasporti francese contro l’uso dello smartphone mentre si è alla guida di un veicolo.

smartphone alla guidaSe appena qualche anno fa l’unico problema era rappresentato dalla distrazione di guidare l’auto con una mano mentre l’altra era impegnata in una chiamata al telefono, ora con la multimedialità così spinta dei nuovi cellulari e la loro impronta social, il problema si è ulteriormente aggravato.

In altri paesi si è arrivati a coniare l’acronimo FOMO che sta per Fear of missing out, ossia la paura di essere esclusi che porta spesso ad atteggiamenti compulsivi che portano a continue sbirciatine al cellulare la privazione delle quali può dare addirittura segnali da crisi di astinenza. Una ricerca americana ha altresì dimostrato che un utente medio guarda lo smartphone circa 150 volte al giorno, ossia ogni 6 minuti, per cui immaginiamo cosa voglia significare un viaggio in auto di un paio d’ore ad esempio.

Il continuo <<bip bip>> di notifica di programmi social o di messaggistica (Facebook, Whatsapp, Viber, Wechat, ecc.) ci distrae continuamente da quello che stiamo facendo e se siamo alla guida il pericolo è dietro l’angolo. Quando si cede alla lettura o addirittura alla scrittura di un messaggio senza fermarsi, si distrae lo sguardo dalla strada per almeno 5 secondi nei quali può succedere di tutto.

La campagna di sensibilizzazione francese mette alla luce senza mezzi termini questo pericolo e sottolinea (lo vedrete!) quel momento di terrore quando ci si accorge che ormai è troppo tardi per evitare un incidente.

Buona visione e mi raccomando attenzione che moglie, fidanzata, amici, possono aspettare.

Meditate gente…meditate

http://video.corriere.it/francia-campagne-choc-contro-l-uso-smartphone-volante/b0fda70e-3bc1-11e3-ac98-5d5614d1875c

http://video.corriere.it/francia-campagne-choc-contro-l-uso-smartphone-volante/b0fda70e-3bc1-11e3-ac98-5d5614d1875c

Alla ricerca della chat perduta

Come forse è capitato ad altri, la notizia che ora Whatsapp, il famoso programma di messaggistica da cellulari, sarà a pagamento (0,89€/anno dopo il primo anno gratis) ha scatenato in me la curiosità di cercare alternative valide.

Oddio, probabilmente sarei sapravvissuto lo stesso anche senza (ma dai!?) ma anche per una questione di curiosità ho deciso si esplorare altri lidi. Non che la rete non ne metta a disposizione un’infinità ma trovare quello giusto mi sta risultanto meno facile del previsto.

Proviamo a fare una carrellata di quei programmi nei quali mi sono imbattuto:

Viber. Probabilmente uno dei più conosciuti dopo Whatsapp anche per il fatto che spesso li si nstalla entrambi per il fatto che Viber in più ha la possibilità di effettuare delle chiamate vocali tramite la rete verso altri amici che hanno installato il programma sul loro cellulare. Cosa c’è di diverso a parte questo? Sostanzialmente nella chat ci sono meno “faccine” ma in compenso è simpatico il fatto che appena ricevete un messaggio, qualunque cosa stiate facendo, vi si apre una finestra dove potete rispondere direttamente al messaggio. Può piacere o no, a seconda di che tipo di messaggi ricevete e se volete farlo sapere o meno a chi vi sta a fianco.

Pregi: ha la chiamata vocale ed è molto diffuso. Difetti: ha poche faccine e la chiamata vocale è un po’ metallica.

Tango. E’ un programma abbastanza completo visto che come pochi (Skype e forse pochi altri!) implementa videochiamata, chiamata vocale e messaggistica. Non ha le famose “faccine” ma permette di inviare dei messaggi animati. Una delle sue particolarità sta anche nel fatto che funziona anche da Pc per cui è possibile chattare e videochiamarsi anche da dispositivi mobili a desktop.

Pregi: è abbastanza completo. Difetti: non è molto diffuso, la qualità delle chiamate è tutta da verificare e l’interfaccia è un po’ scarna.

Skype. Pochi quelli che non lo conoscono seppure per cellulari il servizio sembra non essere mai decollato. Da qualche mese il famoso programma della Microsoft integra anche il vecchio Windows Messenger ormai chiuso ma trovare chi usa Skype per la messaggistica istantanea è praticamente un’impresa. Dall’altra parte però a mio parere rimane sempre il massimo per la videochiamata che resta abbastansta fluida e di qualità anche sotto copertura 3G e non Wi-Fi.

Pregi: la videochiamata di qualità. Difetti: Appare un po’ vecchio e su dispositivi mobili è un po’ lento ad aprirsi. La messaggistica istantanea è poco proponibile.

Sorvolo sulla messaggistica e le chiamate dei programmi Google (Google Messenger e Google Talk) perchè mi sembrano troppo complicati e macchinosi e richiedono un account google che non tutti necessariamente hanno.

La mia ricerca continua e da provare ne restano ancora tanti. Vedremo nelle prossime puntate. Voi cosa usate e cosa preferite?

messaggistica

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: