Il mondo attraverso i miei occhi

Articoli con tag ‘benzina’

Rifornisciti di telefonate

Oggi un post che sa un po’ di pubblicità ma che voglio fare perchè in tempi di crisi può essere una buona iniziativa.

Se in tasca, tra tasse e spese di casa, vi sono rimasti 40€ e nello stesso tempo siete a corto di carburante, allora avete gli ingredienti giusti per approfittare della nuova promozione delle stazioni di servizio Shell.

shell e treFino al 15 marzo con un rifornimento minimo di 40€ di gasolio o benzina si riceve un buono per ritirare una USIM 3 con 40€ di traffico inclusi. Quest’ultimo diventa di 80€ se si fa un rifornimento dello stesso importo ma di V-Power o V-Power Diesel. Per usufuire dell’iniziativa bisogna inoltre presentare la proprio carta Shell Club Smart (rilasciata gratuitamente).

Io, inizialmente scettico per l’onnipresente asterisco e la conseguente scritta a caratteri microscopici sull locandina, ho deciso di provare di persona e mi sono recato a fare gasolio alla mia macchinina. Ovviamente ho voluto abbondare e messi 40€ e 50cent di carburante mi sono fiondato a pagare. Tutto come da copione e il gestore mi consegna un buono da consegnare in uno Store della 3.

Finalmente allora riesco a leggere meglio come funziona la questione del credito regalato recandomi in un negozio 3 che mi ha sostanzialmente consegnato una nuova scheda (nuovo numero quindi!). Basta presentare il buono del gestore, carta d’identità e codice fiscale e il gioco é fatto. Il numero è attivo da subito e ogni mese ti vengono accreditati 5€ (o 10 a seconda del tipo di carburante che si è fatto) per 8 mesi dall’attivazione della scheda. La tariffa è 3Power10 che permette di parlare a 10cent al secondo senza scatto alla risposta, il credito bonus invece è da consumare nel mese solare di erogazione. Inoltre, come tutte le schede 3, per poterle utilizzare c’è bisogno di un telefono con tecnologia UMTS (3G).

Insomma, in tempo di crisi mi sembra un’idea alquato interessante.

Per ulteriori informazioni vi rimando qui al sito della Shell.

Ladri sbadati

Non è possibile, ma lo vogliamo capire che la gente deve lavorare, che il caro benzina è ormai un problema riconosciuto? Poi mettici un po’ di stress, il posticipare il rifornimento ed ecco che quando si sta lavorando si rimane a secco.

E’ quello che potrebbe essere capitato a Rose Devlin (59 anni) e Denise Egan (52 anni) due ladre di Chadderton, una cittadina vicino Manchester in Inghilterra, che durante la fuga in auto dopo una rapina in un supermercato, sono rimaste senza carburante.

Le due geniali malfattrici, non passando per le casse ed evitando le guardie di sicurezza, hanno rubato alcolici per un valore di oltre 500€ e sono fuggite a tutto gas a bordo della loro auto. Peccato che abbiano fatto solo pochi metri e la macchina si è spenta ormai a secco di benzina.

Ma le principesse del crimine non si sono date per vinte, sono scese dal’auto e l’hanno spinta fino ad un distributore dove hanno fatto tranquillamente rifornimento e hanno ripreso la fuga, riuscendo addirittura a sfuggire alla polizia. La loro latitanza è durata però poco, sono state arrestate poco dopo grazie alle registrazioni delle telecamere a circuito chiuso del distribuitore.

In effetti quello dei carburanti sta diventando un vero problema, e come dice Alessandro Siani in proposito: “Prima quando avevi i debiti ti davi fuoco, ora per darti fuoco devi fare i debiti.”

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: