Il mondo attraverso i miei occhi

Articoli con tag ‘attesa’

Adriano…piano piano

Oggi è una di quelle giornate che ormai sarete abituati a conoscere, una di quelle in cui a stento ho la forza di battere sui tasti. Giornatina un po’ di fretta in effetti e in un batter d’occhio si è fatta già sera.

Tornato a casa, ho trovato sintonizzata la tv sullo spettacolo di Adriano Celentano in onda su Canale 5 che ha rimpiazzato, almeno per questa settimana, Squadra Antimafia 4.

Rock Economy (questo il titolo dello spettacolo in diretta dall’Arena di Verona ) era senz’altro molto atteso, vista anche la martellante pubblicità con la  quale ci hanno bombardato. Programma atteso e di attese aggiungerei: l’attesa che parli; l’attesa che canti; l’attesa che semplicemente succeda qualcosa. Celentano d’altronde ci ha abituato alle sue lunghe pause e probabilmente non ci si aspettava nulla di diverso.

Uno spettacolo un po’ pesantuccio a tratti ma che ha già regalato momenti di buona musica con successi nuovi e vecchi del mitico Adriano.
Piaccia o no rimane sempre un artista che ha fatto la storia della musica e apprezzo il fatto che alla veneranda età di 74 anni abbia ancora voglia di mettersi in gioco.

Vedremo dopodomani se il pubblico avrà apprezzato quanto visto nelle puntate di oggi e domani, nel frattempo mi lascio accompagnare in questo fine di serate dal buon vecchio Adrianone.

Please wait…

Certo si sa, la vita è fatta di attese. Ogni giorno non facciamo altro che attendere: la coda al supermercato, dal dentista, l’attesa in macchina nella speranza che prima o poi si liberi un parcheggio. Quante sfumature ha l’attesa: quella che ci lascia frementi e emozionati mentre aspettiamo che scenda la ragazza con la quale abbiamo il primo appuntamento; l’attesa spasmodica che inizia ai primi di dicembre, quando da bambini aspettiamo quella magica notte che arrivi Babbo Natale a portarci i tanto desiderati doni; l’attesa triste e pregna di aspettative di chi attende che si liberi un posto in ospedale per un problema di salute. Quante attese vissute con gli stati d’animo più diversi e contrapposti, quante ore trascorse ad aspettare che qualcosa si realizzi e quante attese che si rivelano più piacevoli del raggiungimento dell’obiettivo? Quante volte abbiamo atteso, lottato, lavorato, risparmiato per riuscire ad ottenere qualcosa, emozionati ogni giorno di più nell’immaginare il momento in cui si fosse realizzato, e poi? Quando l’abbiamo ottenuta, dopo un po’ tutta la magia  è sembrata svanire.

Per qualcuno (immagino quanti!) sarà stata febbrile anche l’attesa di un nuovo post e di una grafica post natalizia del mio blog.

In ogni modo c’è un’attesa che nella vita non è paragonabile a nessun altra, quella che ci accompagna per nove mesi. Ho usato il plurale perchè coinvolge intere famiglie e sconvolge i ritmi quotidiani riempiendoci le giornate. Questa è l’attesa più bella, dove non ci si innervosisce come quella per un parcheggio, che non annoia e fa paura come quella dal dentista, che non delude come quella di un desiderio  carico di false aspettative.

Ormai è la seconda volta che ho vissuto questi momenti ma questa volta mi sa che nove mesi non sono bastati e tra le domande di tutti e le scommesse mancate si continua ad aspettare e mentre ognuno ha da dire la sua, tra lune piene e lettura delle labbra, tra improvvisate statistiche e rimedi fai da te, mi sa che anche adesso deciderà solo lei quando farci quest’ennesimo regalo.

E per ora non ci resta che attendere.

Please wait…

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: