Il mondo attraverso i miei occhi

Archivio per settembre, 2011

Attacco al blog

Inconsapevolmente anche il mio blog è oggi al centro della scena politica italiana. No, non ne hanno fatto un ordine del giorno per quanto sono bravo a scrivere ma di rimando qualcosa che è stato proposto dal governo potrebbe riguardarlo.

Ieri è stato presentato il disegno di legge sulla riforma delle intercettazioni che tra l’altro interessa anche le pubblicazioni di blog  a mezzo internet e nella fattispecie, semmai venisse approvato, obbligherebbe i gestori di siti informatici a rettificare i blog ritenuti in qualche modo “lesivi”.

Proverò a spiegare meglio il meccanismo: qualunque soggetto si ritenesse leso da quanto espresso in un blog, può inviare una mail al gestore del sito internet che è obbligato a rettificare il blog incriminato, senza possibilità di opposizione, entro 48 ore pena un’ammenda fino a 12 mila euro.

Questa assurda norma in pratica, oltre a equiparare le opinioni espresse in un blog personale all’editoria pura, lede la libera espressione del pensiero individuale. Oggi a Roma, quindi, sono scesi in piazza contro la legge ammazza blog o legge bavaglio, tanto per usare alcuni degli appellati affibiatole, che appare a tutti gli effetti come un’inutile ed eccessiva censura.

Poi, si può discutere fino a domani sul fatto che siano o meno lunghe e eccessivamente invasive le intercettazioni telefoniche o più che altro la loro pubblicazione, ma arrivare fino a questo punto non mi sembra, onestamente, degno di un paese che si definisce democratico e libero.

Meditate gente…meditate (fin quando potete ancora leggermi!).

Annunci

75 candeline

Tanti auguri a teee…tanti auguri a teee…tanti auguri Silviettoooo…tanti auguri a teeeeeeeee. Ebbene si, oggi il nostro amato (?!?) Silvietto presidente del consiglio compie 75 anni. E tra i tanti regali che sicuramente riceverà, c’è quello della tv inglese BBC che in occasione del suo compleanno pubblica sul sito internet un quiz su di lui con tanto di punteggio finale. Alcune domande per noi italiani sono facili, altre meno, e spaziano dalle aziende e squadre di famiglia, al gossip, alla vita privata e peripezie giudiziarie, con tanto di risposta finale e spiegazione.

Un altro punto a favore della mia tesi che Silvietto sia sempre più un personaggio che un uomo politico, che  non è difficile trovare sulle pagine di gossip e di cronaca giudiziaria, aggiungerei, più che di politica.

Il quiz è comunque simpatico, anche con un tocco di humor sottile tutto inglese, e vi consiglio di farlo se avete qualche rudimento di inglese.

Grazie Silvietto di continuare a farci sorridere e sorprendere ogni giorno, peccato solo che l’Italia non è Zelig.

Meditate gente…meditate.

Poli opposti si attraggono

Un pensiero oggi mi rattristava e volevo condividerlo con voi. Come accade spesso, purtroppo, da buon emigrato al nord, mi capita di ascoltare discussioni e considerazioni che rasentano il grottesco. Ma possibile che alle soglie del 2012 debbano ancora esserci questi discorsi di nord e sud? Non voglio aprire una discussione che forse andrebbe approfondita e sicuramente richiede più spazio di un misero post, ma in un momento in cui siamo così “fragili” per via della crisi internazionale e dei problemi che affliggono in toto la nostra società, possiamo mai metterci a pensare se lavoro più io o tu, se pago più tasse io o tu, se da  me si vive meglio e da te no? Come se la colpa fosse delle persone e non dei governi che in 150 anni hanno permesso che quel divario che pure ci fu e in parte c’è ancora, non fosse colmato ma aumentasse. Che poi tutto il mondo è paese e molte differenze le creiamo nella nostra testa, perchè oggi come oggi c’è bisogno di unità e  non di divisione che non fa altro che renderci  tutti ancora più deboli.

Ho volutamente banalizzato e non approfondito la questione (per ora) perchè non voglio si crei un’interminabile diatriba, mi dispiace solo che chi non conosce parli al vento.

Meditate gente…meditate.

E’ ora di Talent

Con l’inizio della nuova stagione televisiva riprendono anche gli attesi (per alcuni ovviamente) talent show, e mi riferisco ad Amici di Maria de Filippi, e X-Factor che debutta su SkyUno.

Partiamo dal famoso programma di canale cinque che andrà in onda dal 1° ottobre alle 14.10, prima con gli speciali pomeridiani del sabato (4 puntate) e poi, una volta selezionati gli allievi, fino a fine stagione. Confermato il cast dei professori e un po’ diverso il meccanismo per la selezione di chi entrerà a far parte della classe. In soldoni, ora ogni professore di categoria (tre per ognuna, canto e ballo) sarà dietro una postazione e potrà decidere premendo un pulsante se interrompere o meno l’esibizione di un candidato. A questo punto entreranno in gioco gli altri due nel confermare o contrastare la scelta del primo professore.

X-Factor invece, ha come novità principale il cambio di rete, infatti da Rai2 che l’ha ospitato per quattro edizioni, passa alla rete ammiraglia di Murdock, SkyUno. Il programma, che prenderà il via il prossimo 20 ottobre in prima serata, sarà condotto da Alessandro Cattelan e  vedrà in veste di giudici/capitani Simona Ventura, Morgan, Arisa e Elio mentre i 12 concorrenti si divideranno in quattro gruppi: Under 24 donne, Under 24 Uomini, Over 25 e gruppi vocali.

Staremo a vedere chi la spunterà nella guerra degli ascolti, se il navigato programma di Maria de Filippi o il (si spera!) rinnovato programma di Sky pur ricordando che quest’ultimo verrà trasmesso solo via satellite.

Musica che ti frulla in testa

Ho veramente capito il potere della musica. Beh, si sa che rende felici, fa riflettere, tocca il cuore, può far divertire, ballare, cantare a squarciagola. Ma solo oggi ho capito che la musica non ha età, ha qualcosa di biologico, la senti dentro e non puoi fare a meno di muoverti. E quindi? “Dicci qualcosa di nuovo?” starete pensando.

Vi risponderò quindi facendovi una domanda: ma è possibile che mia figlia di undici mesi balli al ritmo del Minipimer? Si, proprio lui, il piccolo frullatore che a pensarci tutto riesce a fare tranne che qualcosa di ritmato. Eppure lei si agita e balla neanche si trattasse di Bob Marley. Dopo un primo momento di perplessità ho capito che tutto è musica e forse il bello è che quando ce l’hai dentro, nel DNA, puoi ballare con tutto,  anche sulle note di un frullatore.

Meditate gente…meditate.

Mezzanotte

Ho combattuto per riuscire a scrivere prima di mezzanotte in questo sabato che vede finalmente finire questa per me dura settimana.

Mi sento un po’ come cenerentola che deve tornare a casa prima che lo scoccare della mezzanotte le porti via tutto. Nel mio caso questi minuti porterebbero via quel poco di lucidità che mi è rimasta per scrivervi comunque qualcosa e per salutare l’ennesima settimana di blog.

Lunedì ci porterà altre notizie, altre curiosità, qualche altra piccola parte di me, visto che ho deputato la domenica a mio giorno di pausa.

Buona domenica a tutti e fate i bravi.

Cerco Amore

Per il consueto appuntamento con la poesia vi propongo un mio scritto di molti anni fa (ora è una vita che non scrivo, per fortuna penserete) che ha per tema la ricerca dell’Amore; ve la ripropongo con tanto di introduzione. Buona lettura.

Cerco Amore

Vengono dei periodi in cui ti accorgi di stare cercando disperatamente l’Amore. Ti aggrappi alla speranza di trovarlo nell’ennesima avventura; ma forse è il cercarlo ardentemente in ognuna che ti fa soffrire di più.

 Affannato dal continuo cercarti

stanco dal non averti avuto mai

vivo così sul filo della mia solitudine.

Respiro un sogno come fosse aria

e affondo tra i flutti della mia incomprensione.

Mandante e artefice del mio male

vado avanti rubandomi quel che resta di me.

di Luigi Tabarro

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: